Commercio, Flaica: “Domani scioperiamo da soli e per cose serie”

Domani, 7 novembre, è previsto lo sciopero nazionale dei lavoratori di supermercati e delle catene di grande distribuzione. I lavoratori del sindacato Flaica Roma sciopereranno autonomamente con una manifestazione che si svolgerà al Centro commerciale Porta di Roma dalle 10 alle 14.

“I sindacati filo aziendali hanno proclamato uno sciopero, che cavalcando la giusta rabbia dei lavoratori non inciderà seriamente sulla loro vita e sulle loro condizioni di lavoro – la spiegazione di Giancarlo Desiderati, segretario provinciale della Flaica Roma – Al contrario, a parte la retorica rivendicazione dei soliti 85 euro lordi di ‘misero’ aumento salariale lordo, che corrispondono ad appena 20 euro di aumento, questi signori dimenticano le enormi svendite contrattuali che ci hanno portato ad essere una delle categoria di lavoro dipendente più povera d'Italia e d'Europa”. 

L’obiettivo della Flaica è di costruire una propria piattaforma sindacale che parta dal basso e che affronti davvero e con serietà i bisogni e le esigenze dei lavoratori della grande distribuzione organizzata presente nei centri commerciali.

“La nostra iniziativa – aggiunge Desiderati – punta ad ottenere anche contratti territoriali dove da subito siano esigibili il riconoscimento della mansioni specialistiche, il tempo tuta pagato con il tempo garantito di vestizione del lavoratore, il lavoro domenicale e festivo su base facoltativa, la maggiorazione domeniche al 70% come base incentivante e la rotazione delle postazione nelle zone disagiate dei nostri ipermercati senza discriminazione di alcun genere”.