Agecontrol. Flaica: Proficuo incontro lavoratori con parlamentari M5S

Una delegazione di lavoratori di Agecontrol, l’Agenzia istituita dalla Comunità Europea nel 1985 che si occupa dei controlli di conformità alle norme di commercializzazione nel settore degli ortofrutticoli freschi ai sensi della legge n.71/2005, iscritti al sindacato Flaica, accompagnati dal segretario provinciale di Roma, Giancarlo Desiderati, ha incontrato alcuni parlamentari del M5S.

 

Al centro del colloquio il loro futuro lavorativo. L’azienda, che di fatto si occupa di controllare la qualità e la provenienza della frutta e della verdura fresche che finiscono sulle tavole degli italiani, è oggetto da tempo di una proposta di riforma nella quale si parla genericamente di  ‘razionalizzazione o soppressione’, sostantivi che hanno ovviamente sul presente e sul futuro del personale dipendente un grosso impatto professionale e psicologico. I lavoratori supportati dalla Flaica hanno denunciato episodi e situazioni che contribuiscono allo sperpero di denaro pubblico e che costituiscono ‘mala gestione’ che non fa bene né all'agricoltura italiana né alla tanto decantata spending rewiev, né alla professionalità dei dipendenti. E ora per loro oltre al danno, se le voci che circolano in azienda fossero confermate, si prospetterebbe anche la beffa del tfr a rischio. Una situazione che ha portato Agecontrol ad una gestione difficoltosa, ma l'Agenzia potrebbe ancora essere rilanciata.

“L’incontro avuto con i parlamentari – spiega Giancarlo Desiderati – è stato senza dubbio proficuo. Abbiamo trovato interlocutori che conoscevano bene la situazione, fatta più di ombre che di luci, di Agecontrol. Stiamo parlando di personale altamente qualificato, di professionisti, grazie ai quali solo nel 2014 sono stati effettuati 80mila controlli - oltre 200 al giorno- per garantire che in commercio ci fosse solo cibo sicuro. Ci aspettiamo che al più presto la situazione paradossale in cui si trova l’azienda venga risolta al più presto. Ma per farlo – conclude Desiderati - serve quella volontà politica che finora è mancata”.